Viaggia sempre informato

Io e mia moglie siamo degli assidui viaggiatori, ed in quanto tali mettiamo sempre in conto che possa verificarsi qualche imprevisto; tuttavia, ciò che è accaduto lo scorso luglio, quando stavamo per partire alla volta di Praga, ha davvero dell’incredibile.

Arrivati all’aeroporto abbiamo subito notato che qualcosa non andava: sui display, accanto al nostro volo non compariva il numero del banco per il check-in, benché l’orario previsto per la partenza si avvicinasse.
Rivolgendoci agli addetti della compagnia aerea ci siamo sentiti ripetere che il volo avrebbe subito un ritardo a causa di un problema all’aeromobile. Intanto il tempo passava, e per l’orario nel quale saremmo ormai dovuti atterrare non si aveva ancora alcuna notizia riguardo al nostro destino (e a quello di almeno una cinquantina di altri passeggeri).
Alla fine, dopo oltre sei ore dall’orario della partenza previsto, siamo stati informati che il volo era stato cancellato, senza che ci venisse proposta alcuna soluzione alternativa se non quella di restare in contatto con il servizio di assistenza della compagnia per essere eventualmente imbarcati sul volo successivo.


Peccato che per tutto il giorno nemmeno l’assistenza è stata in grado di fornire indicazioni precise, e nutrivamo serie perplessità anche riguardo al “volo successivo”, dal momento che quella rotta era servita solo una volta a settimana!
Imbufaliti abbiamo cercato di raggiungere Praga con altre compagnie, ma essendo in alta stagione, acquistare un biglietto aereo per il giorno stesso avrebbe comportato spese folli, e tanto l’hotel quanto il volo di ritorno erano ormai stati pagati!
Alla fine non abbiamo trovato soluzione migliore se non quella di raggiungere Praga in treno, arrivando in hotel due giorni dopo il previsto e stanchissimi per il lungo viaggio.
Durante il soggiorno abbiamo cercato di non pensare alla brutta esperienza vissuta, e fortunatamente le bellezze della capitale ceca sono riuscite in buona parte a distrarci.
Appena rientrati in Italia, però, abbiamo subito cercato informazioni per capire se fosse possibile ottenere un rimborso, ed almeno in questo la fortuna è stata dalla nostra parte: abbiamo infatti trovato su internet un’agenzia specializzata proprio in questo campo, e ci è stato spiegato che i risarcimenti esistono eccome, e che nel nostro caso non sarebbe stato difficile ottenerlo.
L’agenzia si è rivelata estremamente professionale, e ci ha guidato passo passo nella richiesta del risarcimento: abbiamo dovuto compilare un semplice modulo indicando il numero del volo cancellato e la data della partenza, oltre che l’elenco delle spese sostenute a causa dell’imprevisto.
Il rimborso non si è fatto attendere a lungo ed è stato abbastanza cospicuo: ai 600€ previsti per il nostro caso abbiamo solo dovuto sottrarre una piccola quota per ripagare l’agenzia (che in caso di insuccesso non avrebbe richiesto nessun compenso). Insomma, in definitiva un’esperienza spiacevole, ma che a conti fatti avrebbe potuto rivelarsi ben più drammatica!