Nasce il progetto “Nolympic Sporting Games”

Categoria: Non Solo Calcio Creato Mercoledì, 09 Gennaio 2013 Scritto da Matteo Fogacci

Nolympic-Sporting-GamesDal 24 maggio al 2 giugno 2013 il meeting della rinascita
Chi mai l'avrebbe potuto dire. Unendo le forze di tutti gli sport non olimpici si arriva alla quarta disciplina in Italia con oltre 300.000 tra atleti, tecnici, dirigenti, e tesserati.
Per non rischiare che molte di queste discipline finiscano nell'ombra per colpa dell'indiscussa predominanza sui media di sport di maggior evidenza, è nato Nolympic Sporting Games, il meeting di ben 13 discipline, ma l'elenco è comunque aperto, che avrà il compito di agevolare la promozione delle singole discipline, ma soprattutto si è data obiettivi ambiziosi ma già in cantiere.

Non si tratta solo di discipline non olimpiche o associate, ma in alcuni casi di Federazione Olimpiche ma che hanno specialità (come ad esempio il pattinaggio che nella sua forma su ghiaccio è presente ma non in quella a rotelle), che non rientrano all'interno delle Olimpiadi.
Inoltre, in collaborazione con il CIP, saranno presenti alcune specialità che non fanno parte del programma paralimpico.

Organizzare tre meeting nel prossimo triennio che possano dare lustro alle discipline partecipanti e ai luoghi che le ospitano: tre settimane di festa durante le quali gli sport avranno sia un importante aspetto agonistico ma pure promozionale.
Si comincerà dal “Meeting della rinascita” che dal 24 maggio al 2 giugno coinvolgerà cinque paesi colpiti nello scorso maggio dal terremoto: si partirà da Crevalcore, con la cerimonia d'apertura, per coinvolgere Cento, Pieve di Cento, Sant'Agostino e Finale Emilia. Saranno poi coinvolti altri comuni, come ad esempio San Giovanni in Persiceto per l'utilizzo di impianti idonei ad alcune discipline.
Poi, nel 2014, l'obiettivo è quello di crescere con una grande manifestazione a Bologna di carattere nazionale “1° Meeting Nazionale degli sport non olimpici” e nel 2015, probabilmente in Romagna, una grande manifestazione di respiro internazionale.

Gli sport protagonisti di questa sorta di coordinamento sono Basket 3vs3, kung fu – wushu, kickboxing, pattinaggio e hockey a rotelle, dodgeball, flying disk (frisbee), palla tamburello, orientamento, biliardino, giochi e sport tradizionali, cheerleading, cricket, trekking a cavallo.

Ideatore di questo progetto, che ha trovato nella cooperativa Lysios, il braccio operativo, grazie al quale coprire spese e organizzare gli eventi, è Mauro Fizzoni, Delegato Regionale della Federazione Sport Orientamento e Presidente del Comitato Promotore Locale dei Nolympic Sporting Games. Suo vice il Presidente della Federazione Italiana Flyng Disk (FIFD) e presidente del CUS Bologna, Francesco Franceschetti, mentre il suggello all'importanza dell'iniziativa l'ha concesso il CONI Regionale dell'Emilia Romagna, il cui vice presidente Vicario, Umberto Suprani, ha presenziato lo scorso ottobre alla presentazione ufficiale dell'iniziativa durante Sport Days, la Fiera della sport organizzata a Rimini.

Le motivazioni per le quale nasce l'iniziativa le ha evidenziate Fizzoni: “esistono molti sport che non intercettano ancora l'attenzione dei media, si tratta di specialità che hanno notevole rilievo anche a livello internazionale e che sono praticate prevalentemente a livello amatoriale, ma che hanno anch'essi atleti di grande valore e un seguito popolare molto importante. Inoltre tali specialità sportive sono portatrici di valori socialmente preziosi che non sempre gli sport più seguiti riescono a proporre con altrettanta coerenza come il legame alle tradizioni popolari nazionali e locali, sono intergenerazionali e consentono la partecipazione competitiva dei disabili, promuovono una competizione amichevole e leale, si fondano sulla partecipazione amatoriale e non subiscono la logica speculativa degli sport professionistici”.
Sono già in cantiere, e saranno presto presentate, iniziative per far conoscere meglio il progetto e sviluppare le diverse tappe di avvicinamento al “Meeting della rinascita”.

Visite: 664