Biancheria per la tavola: quale scegliere

Non c’è nulla che unisce come il momento dei pasti. La tavola, infatti, è il posto in cui la famiglia si riunisce, dove la coppia si ritrova dopo una giornata di lavoro, il miglior luogo d’incontro in cui passare del tempo con i propri amici.

Per questo è importante scegliere la giusta biancheria che oltre a proteggere il tavolo possa valorizzare ancora di più l’ambiente.

Tra le varie soluzioni quella sicuramente più classica è la tovaglia, scelta d’obbligo in alcuni momenti come cene particolarmente importanti e formali. Per tutte le altre occasioni, invece, si può optare anche per il runner, preferenza molto moderna perfetta per cene non troppo formali e utilizzati soprattutto per il brunch della domenica. In ogni caso il runner va scelto in contrasto con i colori del tavolo o abbinato alla tovaglia. E’ infatti possibile utilizzare insieme runner  tovaglia dando alla tavola un tocco di originalità che non guasta mai. Su LoSenti troverai tovaglie adatte a qualsiasi occasione.

Come scegliere la biancheria per la tavola

La prima cosa a cui pensare, soprattutto se si fa riferimento a colori e fantasie, è il gusto personale. Nella scelta della biancheria, infatti, la cosa più importante è che piaccia e si adatti bene all’ambiente in cui viene utilizzata. Fatta questa considerazione non sempre scontata, gli elementi da tenere a mente sono due: il materiale e la dimensione.

Per quanto riguarda il materiale, il consiglio è quello di preferire sempre le fibre naturali per qualsiasi capo di biancheria, in quanto sono qualitativamente più alte e hanno un impatto ambientale nettamente più basso rispetto alle altre fibre. 

Per la biancheria per la tavola la scelta può cadere sul cotone o sul lino. Il cotone è più facile da stirare e si presta benissimo per un uso quotidiano. Il lino, invece, è più pregiato come materiale da sfoggiare e quando ci sono ospiti è la scelta vincente. 

Le dimensioni della tovaglia partono da quelle del tavolo. Infatti è dalle presa delle misure che bisogna partire per scegliere la tovaglia perfetta. Una volta segnate lunghezza e larghezza del proprio tavolo bisogna aggiungere la caduta laterale. Per quanto riguarda l’uso quotidiano la caduta laterale ideale è di 15-20 cm per lato, mentre per le occasioni speciali di 20-25 cm per lato. 

Per le cene formali la soluzione migliore è quindi una tovaglia lunga in lino preferibilmente di colore bianco o ecrù mentre per l’uso quotidiano va bene una tovaglia in cotone corta di qualsiasi colore. Se si desiderano tovaglie versatili, adatte a qualsiasi occasione, invece, si può optare per entrambi i tessuti e per una caduta laterale di 20 cm per lato, per il colore non ci sono regole, l’importante è che si sposi bene con l’ambiente e il resto della mise en place.